Si può respingere un bonifico al mittente?

Zubizarreta

Utente Attivo
27 Giu 2013
51
1
0
Un cliente mi ha inviato un bonifico di 50 Euro a fronte di un pagamento atteso di circa 600. Da accordi ero in attesa di ricevere il saldo per un lavoro fatto mesi fa... per tenermi buono mi ha mandato una mail dicendomi che mi avrebbe fatto "il bonifico"... ed oggi mi ritrovo la sorpresa: il bonifico è di meno di un decimo di quello che mi doveva...

Posso rispedirgli indietro il bonifico? Oppure rifiutare questo bonifico e pretendere che mi venga fatto il pagamento per la somma corretta? Come posso fare?
 
  • Like
Reactions: ottofonsuppost

ottofonsuppost

Utente Attivo
10 Mag 2016
170
13
18
i bonifici hanno una procedura automatica, in pratica è una lavorazione della banca e il cliente non può sapere quando arrivano le cifre sul conto; quindi non si può respingere un bonifico; si può solo rimandare indietro i soldi al mittente facendo un altro bonifico. Si può chiedere alla banca di stornare un'operazione, quindi si può stornare un'operazione; ma questa manovra va fatta entro pochissimi giorni, di solito nella stessa giornata di accredito. Se un cliente ti deve dei soldi per una fattura da pagare o per un lavoro che hai svolto, devi per forza accettare il pagamento ridotto che ti ha fatto, perchè potrebbe accusarti di non aver voluto il suo pagamento, anche se ridotto. Quindi, per la somma restante ancora da avere, devi sollecitare il pagamento al debitore, magari inviandogli una raccomandata con ricevuta di ritorno, oppure una email, fissando un termine congruo, oppure ricordandogli la scadenza in passato stabilita, e per ottenere il dovuto devi citarlo in giudizio. Se ti eri fatto firmare una cambiale, ti basta versarla per l'incasso e procedere al PROTESTO. Se la cifra da incassare non supera 1.100 euro, puoi rivolgerti al GIUDICE DI PACE che emetterà un DECRETO INGIUNTIVO di pagamento. Se la cifra è superiore, puoi sempre rivolgerti al GIUDICE DI PACE ma solo per fare un TENTATIVO DI CONCILIAZIONE, cioè il Giudice cerca di fare da paciere. Baci e abbracci e soldi, OTTOFONSUPPOST.
 

ottofonsuppost

Utente Attivo
10 Mag 2016
170
13
18
La RI BA è una RIcevuta Bancaria, quindi è un semplice pezzo di carta. La differenza con una cambiale è abissale: la cambiale, una volta firmata ed accettata, è un TITOLO DI CREDITO ESECUTIVO, disciplinato con tanto di norme nel nostro Codice Civile. Alla scadenza della cambiale, se non pagata, abbiamo 48 ore di tempo per elevare il PROTESTO, tramite notaio, o ufficiale giudiziario, e in alcuni rari casi, tramite il segretario comunale.
Le RIBA si fanno con debitori di cui ci si fida e per risparmiare le spese di bollo. Meglio di una RIBA è una cambiale; meglio di una cambiale è un assegno, e meglio di un assegno è....il denaro contante. Ari baci e ari abbracci, OTTOFONSUPPOST.