Che tipo di partita iva bisogna aprire per un sito/blog con Google Adsense?

frank79

Utente Attivo
1 Giu 2011
35
0
6
Salve.

Vorrei lavorare alla pubblicazione di un sito web sul quale inserire Google Adsense + banners e links di prodotti tramite i programmi di affiliazione di Zanox.

Considerando che non si tratta di vendita diretta, bensi' di "pubblicita' online", e che i guadagni, suppongo, sarano bassi e occasionali ( non penso oltre i 100/200 Euro al mese) , e' comunque necessario aprire partita iva o e' possibile dichiarare tali introiti come prestazioni di lavoro occasionali al momento della dichiarazione dei redditi?

Se e' necessaria la partita iva, quale tipo di attivita' bisogna dichiarare? Progettazione e realizzazione di siti web o attivita' di advertising online? Quale conviene di piu'?

E inoltre, perche' la stragrande maggioranza dei siti /blog italiani non riportano la partita iva in fondo alle pagine? Sono tutti evasori fiscali o in realta' la legge, in questo campo, trova scarsa applicazione e quindi l'apertura della partita iva appare del tutto facoltativa?

Grazie in anticipo per ogni eventuale delucidazione/consiglio che verra' fornito.

Cordiali saluti
 

borgo italia

Super Moderatore
Membro dello Staff
SUPER MOD
MOD
4 Feb 2008
16.042
146
63
PR
www.borgo-italia.it
ciao
se gli introiti google sono bassi non dovrebbe servirti la p.iva. (comunque è sempre meglio chiedere a un commercialista)

l'indicazione dell p.iva in fondo pagina "sarebbe" obbligatoria per siti commerciali (intendendo per commerciali non solo quelli di e-commerce, ma es. quelli che presentano/pubblicizzano un'azienda o un professionista o un lavoratore autonomo)
es.
se tu fossi un webmaster professionista (con p.iva) e ti fai un sito per illustrare la tua attività, la p.iva è obbligatoria, se lo fai per mostrare lo foto del tuo gatto no

non mi ricordo esattamente la data/numero, ma c'è una circolare che equipara i siti commerciali alla carta intestata con la ragione sociale, dove è obbligatorio esporre la p.iva