Quesito

sonio

Nuovo Utente
13 Ott 2009
1
0
0
Ne approfitto intanto per salutare tutta la board.

Vorrei anticipare che non mi ritengo un webmaster o altro, sono una semplice persona che ha creato per conto di un negozio un sito ecommerce in joomla e virtuemart, con tanto di aggiornamento.



A tal proposito aprii presso inwebadriatico un hosting + registrazione dominio.

Il dominio, per correttezza, la registrai a nome del titolare del negozio, mentre l'hosting (con tanto di pannello di controllo) tutto a nome mio, username e password mia.



Feci il tutto a titolo gratuito ma con percentuale sul guadagno.

Il tutto è durato qualche mese; dopo, in seguito a spiacevoli episodi, si è deciso di comune accordo di chiudere il sito.

Io ho eliminato completamente tutti i dati, eliminato joomla e virtuemart.



Tutto questo è avvenuto qualche giorno fa.

Oggi ho scoperto un qualcosa che ha dell'assurdo.

Ho scoperto che il titolare del negozio e quindi del dominio, facendo finta che qualcuno gli abbia cancellato il sito a sua insaputa, ha richiesto a inwebadriatico tutti gli accessi che, sinora gli ho sempre vietato. Poichè egli non gestiva le vendite nè altra cosa online, cosa che facevo io.

Quelli di inwebadriatico gli hanno mandato una mail con la MIA username e password!!!! Dicendo pure: il pannello di controllo è il suo, ci dica se dobbiamo cambiare tutti i dati di chi vi accedeva e ha cancellato il sito recendole danno.



Oibò, io mi sento fottuto alla grande, scusate la volgarità. E' vero che son stato negligente io nell'intestargli il sito, è vero che, per quanto mi riguarda, può farne quel che vuole con quel dominio e quel pannello di controllo, ma arrivare a rubarmi username e password in quel modo la vedo una violazione abbastanza grave. Tant'è che son le stesse che uso su tantissimi siti.



Sto pensando seriamente di rivolgermi alla polizia postale per denunciare il tutto ma gradirei consigli da voi che siete molto più esperti di me al riguardo.



Grazie di cuore per i consigli.
 

alessandro1997

Utente Attivo
6 Ott 2009
5.302
1
0
24
Roma
alessandro1997.netsons.org
Credo che l'hosting abbia commesso un atto illegale, in quanto solamente il dominio era registrato a nome del titolare del negozio.

In ogni caso, anche se solo una singola e-mail fosse stata registrata a nome tuo, dubito che abbiano l'autorizzazione per mandargli la password.

Credo anche che abbiano violato qualche legge sulla sicurezza dei dati personali, in quanto, se non erro, tutti i servizi di Hosting sono obbligati a crittare le password con un algoritmo one-way.

Però non me ne intendo molto di questioni legali: nella mia vita ho usato solamente hosting gratuiti.

Prima di fare qualunque cosa aspettiamo il parere di chi ne sa più di me :)
 

maxbossi

Amministratore
Membro dello Staff
ADMIN
MOD
25 Feb 2003
2.020
42
48
www.ikiweb.it
Il problema sta nel fatto che hosting e dominio normalmente sono "associati" e la stranezza del tuo caso è che uno è intestato a te e l'altro al tuo cliente.

Tuttavia credo che se lo spazio hosting è stato fatturato a te ed è intestato a te solo tu hai titolarità per chiedere i dati di accesso. La questione però è complicata...

Considera anche che se così non fosse e l'hosting fosse, per qualche motivo, associato inscindibilmente al dominio tu non avresti potuto lavorarci sopra senza autorizzazione del titolare del dominio!

In tal caso, inoltre, il fatto che tu abbia cancellato i dati comporterebbe addirittura reato di "danneggiamento informatico"!

Il punto, quindi, è capire chi è il titolare dell'hosting e dei dati su esso presenti. Se sei tu non ci sono problemi e puoi anche pensare di fare causa al provider ed al tuo cliente. Se il titolare dell'hosting è il tuo cliente (perchè il provider dice chiaramente, ad esempio, nel contratto di fornitura che l'hosting "dipende" dal dominio) allora ad essere in torto (giuridicamente parlando) sei tu.

Ciao
 

Discussioni simili