Crawler Microsoft avvistato in rete

peppoweb

Utente Attivo
L'azienda conferma a metà le operazioni che il suo MSNBot ha iniziato a compiere, per dare vita ad un indice con il quale Microsoft potrà liberarsi di Inktomi e simili

Microsoft si avvia a costituire il proprio indice e motore di ricerca indipendenti, slegato da quelli dei soliti fornitori divenuti ormai concorrenti con i quali l'azienda per ragioni di mercato può non voler più collaborare. Secondo Computerwire, infatti, gli spider di Microsoft sono stati avvistati in rete.

L'azienda ha confermato solo per metà che il suo prototipo di spider, cioè di software capace di catturare i riferimenti di grandi quantità di pagine internet, sia stato effettivamente messo in funzione.

MSNBot, questo il suo nome, viene descritto come un sistema al momento nella sua fase di sviluppo e non ancora in grado di raccogliere quella stessa quantità di pagine che oggi viene indicizzata dagli indici più blasonati, come Google. E il fatto che un competitor diretto di MSN, Yahoo!, abbia di recente annunciato l'acquisto di uno dei grossi nomi del settore, Inktomi, potrebbe costituire la spinta necessaria a Microsoft per dar vita ad un proprio indice autonomo. Tra Microsoft e Inktomi c'è, d'altra parte, un contratto che si estende fino al 2005 ma che il big di Redmond può decidere di interrompere in qualsiasi momento.

Nella grande battaglia dei motori di ricerca, dunque, sembra affacciarsi un player di primo piano che fino a questo momento non si era spinto oltre decisive partnership strategiche.

fonte: PI