Ampiezza di banda necessaria

zaganet

Nuovo Utente
3 Mar 2008
6
0
0
Salve a tutti,
la mia azienda è in procinto di aprire una nuova sede a circa 40Km dalla sede centrale e ha intenzione di chiedere al gestore della ns. infrastruttura di rete l'implementazione di un canale VPN per permettere la normale navigazione su internet (con specifica esclusione di ogni tipo di servizio peer-to-peer, utilizzo di siti di streameng video, ...), la gestione della posta, la connessione, soprattutto, verso due webserver presenti presso la sede centrale e gestiti da un bilanciatore per meglio distribuire il carico delle richieste in entrata (tali richieste saranno poi dirottate su un server Oracle per interrogazione/popolazione banca dati)e fonia Voip.
Considerando che nella nuova sede opereranno circa 40 operatori, qualè sarebbe l'ampiezza minima della banda che dovremmo richiedere al fornitore?
Esiste una tabella media di consumo banda in funzione dei dervizi utilizzati ovvero in qualche modo è tabellato quanta banda può servire mediamente per utilizzare un servizio Voip piuttosto che andare su internet o connettersi ad un db remoto?
 

Pieroz

Moderatore
Membro dello Staff
MOD
18 Lug 2012
553
2
18
Altino
Ciao...
Ti dirò, non esiste sicuramente una banda fissa o una tabella minima garantita.
Io ti consiglio di fare un analisi con la situazione attuale, puoi tirare su qualche monitor e controllare quanta occupazione ci sia su quei server, e controllare quanta banda internet si utilizzi.
Poi aggiungi qualche mb per stare largo e tranquillo...
Io posso consigliarti qualcosa come...
- Avete scelto VPN perchè?
Tieni presente che una connessione con VPN implica una maggiore sicurezza ma maggiori ritardi, un vero problema per il VoIP!!!
- Immagino che quindi sulla nuova sede andrete a collegare una connessione internet, dove installerete un firewall per la vpn e non andrebbe meglio far uscire internet dalla stessa connessione senza intasare il tunnel VPN? con un firewall comunque potete bloccare le navigazioni non consentite.
- Avete mai pensato ad una MPLS? o qualcosa simile...

Non so quanto sia grande la vostra azineda ma con una rete dedicata direttamente dal Provider avrete maggiore sicurezza e meno latenza

Spero di essere stato chiaro, la tua domanda è un po' ampia ma se rispondi a qualche mia info magari ci concentriamo su qualcosa in particolare!
 

zaganet

Nuovo Utente
3 Mar 2008
6
0
0
Innanzitutto grazie per la risposta.
La scelta è caduta sulla VPN per motivi di sicurezza in fase di interrogazione e popolamento del database aziendale.
Ottima l'idea di far uscire il traffico internet al di fuori della VPN.....
Non ho mai sentito parlare del protocollo MPLS anche se leggendo rapidamente della documentazione non mi sembra da scartare assolutamente come proposta.
Su qualche blog consigliano anche di utilizzare iPERF per avere una certa idea del traffico consumato.
Lo hai mai utilizzato?
 

Pieroz

Moderatore
Membro dello Staff
MOD
18 Lug 2012
553
2
18
Altino
Allora per quanto riguarda iPerf è un ottimo strumento ma lo conosco per testare la connessione in possesso. Esempio: per controllare il minimo garantito dal provider. Tu devi mettere iperf server su una sede e iperf client sull'altra...
Io l'ho sempre utilizzato tramite command e ti da dei risultati molto affidabile.

Quindi Iperf diciamo che ti servirà dopo quando avrete finito il lavoro per controllare la qualità.

Ti posso suggerire PRTG come monitor di rete, ma ci devi smanettare un po'. Tipo se sulla sede attiva hai un firewall oppure un router dove ci puoi mettere le mani, attivi il protocollo SNMP e metti il PRTG in ascolto, ti verrà fuori un grafico con l'occupazione di banda.

Per il discorso della MPLS (che non è MPS :) ) puoi chiedere al tuo provider una rete privata. Esempio: non so quale sia il vostro provider, tipo vai alla grande T... e gli chiedi una MPLS e ti togli il problema di tenere degli apparati dedicati per la vpn, per la crittografia e la connessione è garantita con un'assistenza molto più veloce di una alice7mb di casa. Pensa che per queste connesioni devono intervenire anche di notte o il fine settimana!
Ovviamente questo tipo di connessione ha un costo sostenuto, quindi va calcolato se effettivamente vale la pena!

Altrimenti ci sono anche provider locali che possono farti la stessa cosa, diciamo che il servizio è fornito da tutti. Non so di dove sei quindi ti devi muovere con le realtà locali.

Fammi sapere
 

zaganet

Nuovo Utente
3 Mar 2008
6
0
0
Ciao,
effettivamente leggendo qualcosa su PRTG e non avendolo mai usato non sembra di immediata "comprensione". Ho tuttavia intenzione, durante il fine settimana, di approfndire questo argomento che promette bene per il mio caso.
Il protocollo SNMP, avendo un router e un firewall sui due "capi" della rete va attivato su entrambi gli apparati e su entrambi le sedi?
Il ns. provider è proprio la grande T. (che non possiamo cambiare per politica aziendale) e non ci hanno mai segnalato la possibilità di utilizzare MPLS, però a questo punto la richiesta verrà fatta da parte ns. per vedere cosa ci rispondono o se fanno delle obiziezioni nell'utilizzo.
 

Pieroz

Moderatore
Membro dello Staff
MOD
18 Lug 2012
553
2
18
Altino
io non so che contratto avete con T... però la MPLS sarebbe una rete geografica privata... Ovunque voi abbiate l'altra sede potete collegarla nella rete privata e far annunciare ai loro ruter la rete privata che volete...
Cercando su internet sicuramente avrai più informazioni a riguardo
 

zaganet

Nuovo Utente
3 Mar 2008
6
0
0
Cosa mi dici invece circa il dove attivare il protocollo SNMP ?
Per l'MPLS in effetti mi sto già leggendo degli articoli trovati su internet....
Grazie1000!
 

Pieroz

Moderatore
Membro dello Staff
MOD
18 Lug 2012
553
2
18
Altino
Allora il protocollo SNMP lo devi attivare sull'ultimo apparato che gestisce la connessione... quindi per internet se hai il firewall lo attivi lì.

Sul router lo puoi attivare se hai traffico interno, quindi per monitorare il traffico verso alcuni server (forse, dipende tutto da cosa utilizzi internamente, più è buono e più dati avrai...

PRTG non è difficilissimo, puoi usare la versione free che ti da (se non ricordo male) almeno 5 monitor attivi, se ne vuoi di più paghi.
 

zaganet

Nuovo Utente
3 Mar 2008
6
0
0
Ti posso dire solo grazie per la mole di conoscenza acquisita dalle tue risposte.